COME PULIRE E FARE MANUTENZIONE A UNA STUFA A LEGNA O A PELLET

come-pulire-manutenzione-stufa-legna-pellet

Ecco un argomento che interesserà molti possessori di una stufa a legna o a pellet: la pulizia ordinaria "fai da te" e la manutenzione tecnica periodica obbligatoria, prescritta dalla normativa in materia ed effettuata da un tecnico certificato e qualificato. Partiamo subito con una precisazione fondamentale: entrambe le attività (pulizia quotidiana e manutenzione) sono entrambe necessarie per garantire il perfetto ed efficiente funzionamento della vostra stufa. Ora andiamo a vedere cosa si intende per pulizia o cosa per manutenzione, così da poter sapere cosa si può fare e cosa è vietato fare senza l'intervento del tecnico.

PULIZIA STUFE A PELLET O A LEGNA

Prima di tutto parliamo della pulizia e dello smaltimento della cenere prodotta dalla combustione. Ovviamente le stufe a legna ne producono molta di più rispetto a quelle a pellet, ma in entrambi i casi è necessario intervenire con una certa frequenza, a volte anche giornaliera (dipende dai modelli, quindi meglio leggere anche il libretto di istruzioni del costruttore).

L'operazione primaria è quella dello svuotamento del cassetto della cenere e l'eliminazione delle eventuali incrostazioni dalla griglia del focolare (legna) e del braciere. La frequenza della pulizia in questione potrebbe essere quotidiana per la legna e bisettimanale per il pellet, visto che in quest'ultimo caso il materiale incombusto sarà molto di meno.

Sempre il il pellet è bene prestare la massima attenzione per la camera di combustione.
In tutti i casi, la migliore soluzione per eliminare la cenere è l'utilizzo di un aspiracenere che ha differenza di un normale aspirapolvere ha uno specifico sistema di filtraggio della cenere.
Passiamo ora alla pulizia del vetro e dello sportello della vostra stufa a pellet o a legna che sia. Attenzione: non si tratta di un'attività legata al mero aspetto estetico, perchè consente di mantenere integre e correttamente funzionanti le guarnizioni che sigillano e consentono al sistema di regolare il corretto afflusso di aria nella camera di combustione.

Anche la pulizia della parte esterna della stufa (preferibilmente con un panno inumidito con dell'acqua) ha la sua importanza. Oltre a renderla più bella, vi permette di controllare e monitorare lo stato di salute di lamiere, ceramiche, pannelli, giunture e viterie varie.

MANUTENZIONE OBBLIGATORIA DI STUFE A LEGNA O A PELLET

Se la pulizia è lasciata al buon senso e all'attenzione del proprietario, la manutenzione straordinaria della stufa a pellet e a legna è invece obbligatoria per legge.
Una volta all'anno, diciamo al termine della stagione invernale, è obbligatorio chiamare un tecnico certificato che svolgerà precise operazioni: pulizia della canna fumaria, della presa d’aria esterna e del condotto d’aria comburente; il controllo della tenuta delle guarnizioni; il controllo dell’emissione dei fumi; la verifica di eventuali componenti elettrici o meccanici.
Al termine di tutte queste operazioni il tecnico rilascerà un rapporto di controllo e manutenzione.



PER QUALSIASI INFORMAZIONE TECNICA O COMMERCIALE

CONTATTACI